Log in

LOGIN_TO_YOUR_ACCOUNT

MOD_BT_LOGIN_USERNAME
MOD_BT_LOGIN_PASSWORD
BT_REMEMBER_ME
 

brianmay358Ci sono strumenti che hanno fatto la storia, fino a diventare icone. Basta solo vederle per legarle a cio che hanno significato: la Fender Stratocaster di Hendrix o la Blackie di Clapton, la Gibson Les Paul Number One di Jimmy Page o la sua SG Double Neck sono ottimi esempi: le guardi e vedi la storia del rock. Lo stesso discorso si potrebbe fare per il Fender Jazz Bass di Pastorious, il basso Hofner di McCartney e altre centinaia di strumenti.
Tra questi, un posto di diritto spetta alla Special Red, la chitarra con cui Brian May creato il suo suono caratteristico e scritto tutti i pezzi che l'hanno reso un Guitar Hero.

Rispetto agli altri strumenti menzionati, questa chitarra ha una storia tutta particolare: non è un prodotto commerciale o comunque prodotto da un liutaio professionista, ma da Brian May stesso e suo padre nel 1958.

3374307029 75d2d10ecf oCon l'avvento di Dan Smith, Fender sembrava aver trovato la rotta e forse capito quale era la via da prendere per invertire la fase di declino in cui era entrata. La nascita della Standard Stratocaster fu un segno positivo, seguito dall'avvento delle Stratocaster 57 e 63 reissue, ovvero delle riproduzioni fedeli (introdotte a furor di popolo) degli strumenti che trasformarono la Strato da una chitarra elettrica ad essere LA chitarra elettrica e, prima ancora, un simbolo.

La strada sembrava quella giusta, per questo probabilmente in Fender ebbero la brillante idea di introdurre una nuova versione della Standard Stratocaster, che acuiva tutti i motivi di disaffezione per questo brand, che tutt'ora rimane il punto più basso mai toccato nella CBS-era.

pups1L'era CBS è da sempre considerata un momento nero per la Fender. Tale nomea, a conti fatti, non è così immeritata.
In quel periodo l'obbiettivo primario fu ridurre i costi in ogni modo, a discapito della qualità dei prodotti messi sul mercato.
Si arrivò al punto di avvitare i manici con tre viti invece di quattro, per risparmiarne una, l'idea di fare corpi meno sagomati per risparmiare lavoro, e a prodotti come la Stratocaster 83-85 (che vedremo in uno dei prossimi articoli), considerato (non a caso) il punto più basso mai raggiunto da questo strumento.

glp2012Nel 2012, per celebrare il sessantesimo compleanno della Les Paul, la Gibson ha proposto un restyling della versione standard, introducendo una serie di modifiche. Quella più visibile è la reintroduzione del manico asimmetrico, in cui il profilo risulta avere la forma di una virgola, con la parte superiore molto più tonda mentre la parte inferiore richiama il profilo dei manici v-shape. Una scelta non originale, che per esempio era quella preferita di Stevie Ray Vaughan per i manici dei propri strumenti (non a caso si parla di "manico SRV"). Le modifiche apportate sono state riproposte sulla versione 2013, di cui parliamo oggi.

A livello di circuito, abbiamo l'introduzione di quattro potenziometri push/pull, ognuno con una funzione specifica:

IMG 9045Il Dyna Comp è uno di quei pedali che, fin dalla loro introduzione negli anni settanta, son riusciti a trovare un loro posto e diventare uno standard de facto del mercato, con cui qualsiasi concorrente viene confrontato e paragonato.

MXR era un'azienda che nacque a New York ad inizio anni settanta e che si ricavò subito una discreta fama e nicchia di mercato proponendo effetti e strumenti per chitarra di qualità e molto solidi, come ad esempio il Phase90, tutt'ora il punto di riferimento per qualsiasi phaser e il quipresente Dyna Comp. In seguito fu acquisita da Jim Dunlop, che curò la produzione delle reissue della linea storica a cui aggiungere qualche nuovo prodotto creato secondo la stessa filosofia di qualità che ha reso famoso il marchio MXR, come ad esempio il celebrato Carbon Copy Delay.

IMG 9028Danelectro e' uno di quei produttori che riescono a produrre effetti e strumenti che coniugano qualità ad un prezzo decisamente interessante. Spesso i suoi prodotti sono sottovalutati, anche per via del costo ("come si fa a produrre un pedale di qualità a quel prezzo?"), salvo poi scoprire di avere in mano qualcosa di decisamente interessante e ben fatto.

Il Cool Cat Vibe è un ottimo esempio di questo discorso: è un pedale che si rifà alle sonorità del blasonato UniVibe ed in particolare a quelle tipiche di Hendrix e degli anni sessanta. E' un mix tra un chorus ed un vibrato, molto semplice da configurare (tre soli controlli).

524418 10151599591247743 510985996 nLe chitarre ed i bassi, storicamente, sono stati prodotti in legno. Salvo alcuni sporadici prodotti in metallo e qualcuno addirittura in plastica, per creare uno strumento musicale a corda il legno è una componente basilare. Componente basilare su cui si discute e disquisisce su quale sia il legno migliore o quale sia più adatto o risuonante per ottenere il suono… ma quanto effettivamente è importante e quanto un legno può impattare qualitativamente?

La domanda non è retorica: dove arriva veramente l'importanza dei legni e dove inizia il marketing e le fisime dei puristi? C'e' chi dice che il legno del corpo ha un ruolo fondamentale per la definizione del suono, chi invece è convinto che sia il manico a fare la differenza, e chi invece siano i pick-up ad avere un ruolo primario. Tante posizioni diverse e non sempre compatibili, in cui forse la verità è nel mezzo… o forse no?

broadcastersNel nostro viaggio tra le circuitazioni degli strumenti storici, stavolta facciamo un salto indietro al 1950 per parlare della Fender Broadcaster, la mamma della Telecaster e al tempo pensata come sorella maggiore della Esquire. Leo scelse questo nome per la sua creatura come omaggio alla televisione ed al successo che i canali televisivi stavano riscuotendo nella popolazione americana. Tale trademark però era già utilizzato da Gretsch per una propria linea di batterie e così Fender nel 1951 fu obbligato a cercare un nuovo nome. La scelta cadde su Telecaster, per mettere ulteriormente in evidenza il tributo alla televisione.

IMG 9031In questa recensione parleremo del Surf Trem, il tremolo della linea Vintage di Carl Martin.

Il tremolo è uno dei primi effetti creati nella storia degli strumenti ad amplificazione. Quando si pensa al volume di uno strumento, in realtà si sceglie un valore attorno al quale il volume prodotto dall'amplificatore ondeggerà, con forme diverse legate al circuito. Più l'ampli ha un circuito ad alta fedeltà e più questo effetto sarà difficile da riconoscere ad orecchio. Se questo è un elemento impossibile da eliminare, può diventare interessante invece poterlo controllare. Fu un'idea di Leo Fender permettere di controllarlo all'interno dei propri amplificatori, inserendovi un apposito circuito e dei potenziometri per influenzarlo.

1971 Fender Telecaster Thinline 317435 wiringContinuiamo il nostro viaggio tra le circuitazioni e le specifiche degli strumenti storici. Parlare della circuitazione, ovvero il cuore di una chitarra o di un basso elettrico, è un'occasione per osservare il percorso degli strumenti e come si siano adattati ai tempi che passavano ed alle nuove generazioni e mode.

La Telecaster in questo è una piccola eccezione.

  1. Latest
  2. Piu' cliccati

Lefty.it sfrutta i cookie per migliorare l'esperienza di fruizione di lefty.it. I cookie sono parte essenziale per la piena fruizione di questo portale. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information