Log in

LOGIN_TO_YOUR_ACCOUNT

MOD_BT_LOGIN_USERNAME
MOD_BT_LOGIN_PASSWORD
BT_REMEMBER_ME
 

Squier Affinity Stratocaster Featured

Unknown 101[Altra recensione con immagini di repertorio. Sorry]

Capita spesso che mi vengano proposti strumenti da migliorare o richieste su cosa fare 'pimpare' il proprio strumento. Spesso mi viene chiesto di eseguire queste modifiche su strumenti Squier o Epiphone. Se per il secondo marchio so di poter contare, almeno nella maggioranza dei casi, su una buona base che regala ampi margini di miglioramento, per la sottomarca di casa Fender ogni intervento è un po' un balzo nel buio. Ogni strumento fa storia a sè e non sempre si può sapere a priori cosa capiterà in mano. 

Se con strumenti della serie "Classic Vibe" hai una discreta garanzia di trovarti un'ottima base, spesso migliore rispetto alle messicane di casa Fender, con le altre serie la sorpresa è sempre dietro l'angolo. Sorpresa sia in positivo che in negativo. Ho avuto in mano delle Squier impossibili da suonare, con manici indegni, come strumenti ottimi. 

 

La serie Affinity dovrebbe porsi nella fascia medio-alta di Squier, a ridosso della Classic Vibe. Teoricamente dovrebbe avere standard qualitativi simili, discostandosi da essa solo per i pickup (ceramici invece degli AlNiCo della CV).

Per realizzare questo strumento Squier ha scelto un design che fa molto a richiamare il look delle Stratocaster della CBS-era, con il tipico palettone a capeggiare sopra un manico con tastiera in (certo virgola certo) Palissandro. A completare il look una finitura sunburst abbastanza scura che copre un corpo in ontano impiallacciato, a nobilitare un corpo costruito a partire da un numero indefinito di pezzi (tipico di Squier).

La finitura è abbastanza spessa e dura, tipica di questa classe di strumenti. Di sicuro per il prezzo richiesto è impossibile aspettarsi di molto meglio. 

3253fender squier affinity stratocaster left handed 5Come già per altri strumenti di questa marca, anche questa chitarra è vintage solo nell'aspetto: le scelte negli elementi chiave funzionali sono decisamente moderne, sia per quanto riguarda il manico (raggio 9,5'', profilo a C moderno, finitura satinata) che per i già citati pickup. E' una scelta che di sicuro (almeno per quanto riguarda i manici) aiuta i neofiti a sentirsi più facilmente a loro agio.

A primo assaggio lo strumento sembra ben fatto. L'impressione è quella di avere in mano qualcosa di suonabile. Molto migliorabile, ma suonabile. Anche suonato a vuoto, senza un amplificatore attaccato, regala impressioni positive. Non sembra avere un sustain infinito, ma almeno la nota non si smorza in un secondo. A livello ergonomico e di feeling 'tra le mani', l'impatto è decisamente positivo. 

Attaccata all'amplificatore, la chitarra svela il suo carattere e i suoi veri limiti: i pickup ceramici non sono pessimi in assoluto, ma devono piacere. Se uno è abituato a sonorità vintage e ama quello 'sparkle' tipico degli strumenti degli anni cinquanta-sessanta, questa Stratocaster fa subito chiaro di non avere di base pickup all'altezza. E' probabilmente una questione di gusto personale, ma non sento qualcosa per cui rinunciare a dei pickup AlNiCo... non a caso il ragazzo che mi ha portato questo strumento è arrivato con un set di pickup Seymour Duncan SSL-1 da montare. 

Il cambio di pickup è decisamente salutare, perché permette di sfruttare meglio i legni, non eccezionali ma nemmeno pessimi. Sono una buona base da cui partire... certo, non sono neanche lontanamente paragonabili alle Squier JV degli anni ottanta, ma nemmeno roba totalmente indegna come sulla Bullet. Non sono paragonabili a quelli di una Yamaha, tanto per dirne una nella stessa fascia di prezzo.

Come per la maggioranza delle Squier il tallone d'Achille sono le meccaniche. Cambiarle non fa che bene.

Sulla qualità dell'elettronica stendo un velo pietoso. Ovviamente, il circuito è cablato come 'mancino' senza usare antilogaritmici.

In definitiva stiamo parlando di uno strumento entry level che può regalare soddisfazioni come primo strumento. Se il budget è appena superiore, consiglierei di andare su strumenti o della famiglia Classic Vibe oppure su una Tribute by G&L... strumenti decisamente migliori e più performanti.

 

In poche parole... Squier Affinity Stratocaster Left Handed
Pregi: Strumento entry level di casa Fender
Difetti: meccaniche e elettronica di qualità pessima

Eventuali modifiche consigliate:
- Rifare il circuito. Rifarlo come quello di uno strumento destro o usando potenziometri antilogaritmici. Mettere pickup migliori. Sostituire l'elettronica

A chi potrebbe piacere:
- strumento di livello student, buono come prima chitarra

preview 5Scheda:
Produttore: Squier
Modello: Affinity Stratocaster

Corpo: Ontano (numero indefinito di pezzi)
Top: -
Finitura: Sunburst

Manico: Acero
Tastiera: Palissandro
Tasti: 21
Raggio: 9.5
Taglio: Flat
Tasti: Medium Jumbo
Costruzione: Manico Avvitato

Capotasto: plastica

Ponte: Vintage Stratocaster a 6 sellette.

Controlli: Switch a 5 vie, Volume, tono, tono.

Pickup: 2 single coil Ceramici
Configurazione: SSS

Prodotta in: Cina
Garanzia: 2 anni

Link: https://shop.fender.com/en-US/squier-electric-guitars/stratocaster/affinity-series-stratocaster-left-handed/0310620532.html

Service Manual / schematica: -- (non trovata. Potete usare quella di una qualsiasi Stratocaster mancina)


Add comment


Security code
Refresh

  1. Latest
  2. Piu' cliccati

Lefty.it sfrutta i cookie per migliorare l'esperienza di fruizione di lefty.it. I cookie sono parte essenziale per la piena fruizione di questo portale. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information