Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
 

Schermare una Stratocaster Featured

IMG 9580Schermare uno strumento e' una operazione fondamentale per ridurre l'impatto delle interferenze esterne sul suono del proprio fido compagno.

Oggi ci occuperemo della Stratocaster ed affini, spiegando come realizzare la schermatura a partire da dei fogli di alluminio e/o rame.

 

Prima di cominciare, procuratevi il seguente materiale:

- un paio di fogli di rame o alluminio o alluminio ramato (ps: visto che mi e' stato chiesto dove trovarli, vi do un consiglio: provate in cartoleria o, meglio, nei negozi specializzati per le belle arti! Soprattutto nei secondi e' facile trovarli, molto piu' che nei Brico et similia). La cosa migliore e' usare dei fogli abbastanza spessi (ovviamente senza esagerare!);

- della carta alluminio da cucina;

- colla (in questo caso si e' usata della colla a caldo per gli scassi e della colla Pattex specifica per plastica per il battipenna. In alternativa puo' essere usato il mastice od il Bostik);

- un vecchio spazzolino;

- un coltellino affilato;

- forbici;

- film di plastica trasparente;

- un vecchio giornale.

IMG 9571

 

Una volta procurato tutto il materiale, e' possibile iniziare il lavoro.

 

Per prima cosa, smontate lo strumento, togliendo tutto cio' che ostacola la schermatura degli scassi.

Togliete quindi le corde, smontate il jack plate e dissaldate il jack.

Una volta fatto questo, potrete staccare e quindi smontare il circuito, togliendolo dal battipenna.

 

ps: e' l'occasione per dare una bella pulita allo strumento. Approfittatene!

IMG 9569

 

BATTIPENNA

Per prima cosa, una volta smontato il circuito, cominciamo a lavorare sul battipenna: prima di tutto, pulitelo ed asciugatelo con cura. Fatto questo, usando un vecchio spazzolino, sul retro stendete uno strato uniforme di colla, avendo cura di non creare grumi (o per lo meno di non farne di grossi).

NOTA: nelle foto usate per rappresentare questa operazione, il battipenna E' DA DESTRO.

IMG 9484

Seguite le istruzioni d'uso della colla, lasciando passare il tempo previsto. Quando sara' il momento, stendete su una superficie liscia dell'alluminio da cucina. Esso deve essere posto in modo da non avere sotto avvallamenti o irregolarita'. Su esso si "Spiaccica" il battipenna, facendo leggera pressione in modo da far aderire la colla all'alluminio. Se eseguirete bene questa operazione, non si formeranno bolle.

Fatto questo, mettetelo sotto un peso (io uso un cassetto di legno pieno di cd) su una superficie piana (in modo da evitare che si pieghi o che si rovini) per il tempo necessario alla colla per fare il suo effetto.
Una volta asciugata la colla, togliete il battipenna da sotto il peso ed eliminate la parte eccedente di alluminio, ritagliando per bene lungo i bordi (non devono esserci pezzetti del foglio che spuntano, altrimenti il risultato, esteticamente, sara' abbastanza brutto).

IMG 9485

 

CORPO

Una volta completato il lavoro sul battipenna, possiamo concentrarci sul corpo dello strumento.

Prendete i fogli di rame/alluminio e ritagliate delle strisce (io, indicativamente, faccio strisce alte circa 3-4 dita). Ad una ad una, ponetele all'interno degli scassi ed iniziate a modellarle in modo da dar loro la forma degli spazi che dovranno schermare. Lavorate per bene in modo che aderiscano il piu' possibile alle pareti, possibilmente eliminando gli eccessi di alluminio negli angoli (soprattutto se il circuito occupa molto spazio o rischia di toccare). fate in modo che una piccola parte del foglio sorpassi il livello del bordo, in modo da entrare in contatto con l'alluminio incollato sul battipenna.

IMG 9572

IMG 9575

 

 

Una volta completato il lavoro di modellazione, estratete i fogli modellati. e riponeteli da parte (consiglio, ricostruite "a secco" il lavoro appena fatto, in modo da avere un modello dello scasso).

IMG 9574

Ovviamente, fate questo per TUTTI gli scassi dei componenti elettronici, quindi anche per quello del jackplate e dei pickup.

 

Iniziate a stendere uno strato di colla (seguendo le istruzioni d'uso) all'interno degli scassi. Quando sara' il momento, iniziate a posizionare i fogli di rame/alluminio che avete modellato nelle loro sedi, facendo leggera forza per fare in modo che aderiscano e che la colla li tenga in posizione.

Se usate colla istantanea o comunque a rapida asciugatura, stendetela solo dove volete operare.

IMG 9577

 

 

Una volta completato questo lavoro e lasciato alla colla il tempo di asciugarsi, e' opportuno operare per liberare i fori che collegano gli scassi tra di loro.

IMG 9580

 

Passo successivo e', usando un saldatore, posizionare una goccia di stagno che metta in comunicazione una striscia con l'altra, avendo cura che essa aderisca a tutti gli elementi che deve far comunicare.

IMG 9588

 

Se il circuito rischia di toccare il fondo della schermatura, tagliate un film plastico della forma desiderata e create un piccolo strato di separazione da posizionare sul fondo.

IMG 9584

 

A questo punto, completata la schermatura degli scassi, saldate un capo di un filo al centro di massa del circuito. All'altro capo posizionate un circolino, per facilitarne la collocazione (potete fissarlo ad una delle viti del battipenna oppure, usando una piccola autofilettante, direttamente ad una delle pareti dello scasso). Il ruolo di questo filo e' mettere in comunicazione la schermatura con la massa del circuito (senza questo collegamento, lo schermo non svolgera' la sua mansione).

 

Una volta completato anche quest'ultimo task, e' possibile rimontare la chitarra.

 

Se tutto il lavoro e' stato svolto correttamente, attaccandola all'amplificatore noterete una diminuzione del rumore di fondo e, per lo meno, una minore differenza tra l'amplificatore attivo senza strumento attaccato e quando invece lo connettete alla vostra Stratocaster.

 

Enjoy!

Aggiungi commento


  1. Latest
  2. Piu' cliccati

Lefty.it sfrutta i cookie per migliorare l'esperienza di fruizione di lefty.it. I cookie sono parte essenziale per la piena fruizione di questo portale. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information