Log in

LOGIN_TO_YOUR_ACCOUNT

MOD_BT_LOGIN_USERNAME
MOD_BT_LOGIN_PASSWORD
BT_REMEMBER_ME
 

Fender Jazz Bass Special

fenderjazzbassspecialQuesta settimana mi e' stato chiesto di riparare un Fender Jazz Bass Special.

E' un basso molto particolare, prodotto a cavallo di metà anni ottanta in Giappone. In quel periodo la Fender Japan godeva di una certa indipendenza rispetto alla casamadre americana, che l'aveva portata per esempio ad intuire e dare soddisfazione a quella platea di musicisti che chiedevano strumenti di qualita' che richiamassero i prodotti storici di Fender, lontani dal basso livello a cui la CBS aveva abituato. La creativita' del branch giapponese non si limitava ai soli strumenti reissue... furono prodotti diversi strumenti molto particolari e abbastanza creativi.

Tra questi, ci fu il Jazz Bass Special, un basso che metteva assieme elementi del Jazz con alcuni del Precision, mescolati con una circuitazione molto particolare e diversa da quella proposta normalmente.

Subito non si puo' non notare lo switch a tre posizioni che gestisce la selezione dei pickup. Rispetto quindi ai modelli normali questa scelta e miscelamento non viene fatta tramite i potenziometri del volume, ma direttamente da un selettore (simile nel funzionamento a quello Gibson). Questo permette al musicista di cambiare velocemente configurazione dello strumento, in maniera molto veloce e semplice.

Le sorprese pero' non sono finite. Aprendo per verificare lo stato del circuito, con non poco stupore ho constatato che il tono non era il classico potenziometro da 250k, ma bensi' un TBX. Era un prodotto molto in voga in quel momento, ma difficilmente me lo sarei aspettato su un basso.

A parzialmente correggere il tiro rispetto alla circuitazione classica del TBX c'e' una resistenza in piu'.

Uno strumento quindi molto particolare e decisamente interessante, ma che ha avuto evidentemente poco successo, visto che praticamente rimane un unicum nel suo genere.

 

Vista la pochezza di informazioni in proposito ho pensato di pubblicare qui il circuito dello strumento con le modifiche che ho apportato rispetto all'originale.

 

Il proprietario del basso in questione mi ha dato una specifica ben precisa: voleva un suono piu' cupo. Per fare questo ho prima di tutto sostituito il pickup al ponte, di tipo AlNiCo, con uno ceramico. Questa modifica ha dato subito un suono piu' orientato verso le mediobasse e reso meno squillante lo strumento.

Altra modifica molto importante e' stata la sostituzione del condensatore. Era il classico condensatorino di poliestere da 0.022 uF che si trova su praticamente tutti i TBX. Per diminuire il taglio delle frequenze basse ho scelto un condensatore sovietico da 0.1 uF (per la precisione un K40y-9). Visto lo spazio nello scasso ho potuto metterne uno molto bello da 1000V (a parita' di capacita', maggiore e' il volume/dimensione del condensatore, migliore sara' la sua resa sonora). Questo accorgimento ha ulteriormente spinto lo strumento verso le sonorita' richieste dal suo proprietario. Ovviamente, se volete un risultato meno cupo, nel riprodurre lo strumento vi consiglio di usare un condensatore di qualita' (possibilmente carta-olio) ma dalla capacita' minore (per esempio uno da 0.05 uF, il valore normalmente usato all'interno del circuito del Jazz Bass).

Per completare il tutto ho sostituito la "classica" resistenza da 82k (altro elemento tipico dei TBX) e sostituita con una di valore 220k. Questo ha permesso di rendere la transizione un pochino piu' naturale e migliorare la qualita' del circuito (il valore di 82k per quella resistenza e' stato pensato in funzione dell'uso del TBX all'interno di circuitazioni attive. Essa pero' diventa un elemento negativo quando esso viene integrato in una circuitazione passiva. Meglio aumentare, in base al proprio gusto, il valore di tale resistenza. Consiglio di scegliere un valore tra 120k e 500k, in base alle proprie preferenze).

 

Come sempre, di seguito e' riportato il circuito come e' stato realizzato. Cliccandovi sopra e' possibile accedere ad una versione di qualita' migliore del diagramma. Enjoy!

circuitazioneJazzBassSpecial 01s

Last modified on Friday, 26 July 2013 23:50

FORM_HEADER


  1. Latest
  2. Piu' cliccati

Lefty.it sfrutta i cookie per migliorare l'esperienza di fruizione di lefty.it. I cookie sono parte essenziale per la piena fruizione di questo portale. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information